Neet, la generazione immobile.

Your ads will be inserted here by

Easy Plugin for AdSense.

Please go to the plugin admin page to
Paste your ad code OR
Suppress this ad slot.

L’acronimo Neet ha il significato di Not in Education, Employment or Training. Esso sta ad identificare tutti i giovani di età compresa tra i 15 ed i 29 anni che non studiano, non lavorano e nemmeno cercano più un’occupazione. Perché? Perchè scoraggiati da questa crisi che perdura oramai da diverso tempo. Dai dati sul Rapporto sulla coesione elaborato dall’Istat è lampante il dato che l’ 8,8% sia composto da laureati. Pur avendo inviato centinaia e centinaia di CVs, di tempo investito presso l’Informagiovani o Centro per l’Impiego si trovano disoccupati a casa senza una prospettiva futura.

Se in Italia il dato non è confortante, certo di meglio non accade in Europa dove nel 2011 si sono contati esclusi dal mondo della formazione e del lavoro 13 milioni di giovani.

Se le cose non cambiano IMMEDIATAMENTE la situazione andrà sempre più peggiorando.

Per questo motivo, da studente universitario, mi domando se non fosse venuto il momento  di rimettere mano al funzionamento delle Università pubbliche per far sì che queste siano vicino al mondo del Lavoro REALE(e non fittizio) e che i titoli di studi tornino ad avere un loro valore riconosciuto da tutti. Inoltre reputo necessaria anche una riforma del Lavoro che metta al centro dell’attenzione i giovani e li rendano protagonisti, responsabili del loro futuro e non solo schiavi del sistema. Contratti di lavoro che vedano si agevolati gli imprenditori ma che non penalizzino poi gli stessi lavoratori. Un cuneo fiscale da abbattere perchè il sistema contributivo così non è competitivo con quello degli altri Paesi e questo ci fa perdere quote di mercato in moltissimi settori.

É vero che dall’inizio della crisi del 2007 stiamo vivendo un cambiamento delle aziende poichè ora come ora la maggior parte fanno parte del settore terziario. Tuttavia non va persa la valorizzazione della nostra manodopera specializzata e del marchio “made in Italy” che ha sempre contraddistinto il nostro Paese.

“Obstacles are necessary for success because in selling, as in all careers of importance, victory comes only after many struggles and countless defeats.”
(Og Mandino)

 Fonte originale: http://www.unimondo.org/Notizie/Neet-la-generazione-immobile-139926

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. 07/01/2014

    […] in Training”. Per saperne di più, potete leggere questo articolo che ho scritto sull’argomento. Inoltre, nel mio precedente intervento parlavo della necessità di rivedere in Italia sia il […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*